I contributi versati per il riscatto di laurea nell’ambito di un incentivo all’esodo sono deducibili (solo) ai fini IRES

Commenti disabilitati su I contributi versati per il riscatto di laurea nell’ambito di un incentivo all’esodo sono deducibili (solo) ai fini IRES 7

Con la Risposta ad istanza di interpello n. 490 del 21 ottobre scorso l’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito ai pagamenti corrisposti a titolo di incentivo all’esodo nell’ambito della cessazione di un rapporto di lavoro su base volontaria riguardante un gruppo di lavoratori che non rientravano più nei piani organizzativi dell’Azienda.

Di concerto con le Parti Sociali e nell’ambito della procedura di incentivazione all’esodo volontario, il datore di lavoro stava valutando se riconoscere, ai dipendenti che ne avessero avuto interesse, il versamento dei contributi previdenziali da versare facoltativamente alla Cassa di appartenenza di ciascun lavoratore a titolo di riscatto del corso legale di laurea.

A riguardo, la Società ha chiesto all’Agenzia delle Entrate lumi circa la possibilità di dedurre le erogazioni effettuate a titolo di incentivo all’esodo dal reddito d’impresa, nonché di considerare deducibili dal reddito del lavoratore la contribuzione previdenziale versata dal datore a titolo di riscatto del periodo legale di laurea.

L’Amministrazione Finanziaria ha da un lato riconosciuto la deducibilità ai fini IRES della somma destinata al pagamento dei contributi previdenziali in quanto tale erogazione rappresenta “una forma di incentivo all’esodo” configurandosi come “una controprestazione per agevolare la risoluzione consensuale del rapporto“; dall’altro ha negato la deducibilità di tale contribuzione previdenziale dal reddito complessivo del lavoratore in quanto la normativa che disciplina la tassazione del trattamento di fine rapporto e delle indennità equipollenti (come l’incentivo all’esodo) consente la deduzione dei soli contributi obbligatori per legge (e non anche di quelli facoltativi). In aggiunta, essendo l’incentivo all’esodo assoggettato a tassazione separata, il medesimo non concorre a formare il reddito complessivo e non può dunque accogliere in deduzione voci in genere dedotte da esso.

Per qualsiasi ulteriore chiarimento o casistica da analizzare contattateci.

NEWS

News Archives

Gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Privacy Policy

Contatti

Studio Tributario Associato – Battaglia Cesari Zangrillo
Indirizzo: Via Po, 102
CAP: 00198 – Roma
Email: info@studiobcz.it
Telefono: +39 06 87811744
Fax: +39 06 92594608